Lavoro e integrazione: nasce lavABILE

il
Francesco Li Rosi, presidente cooperativa Insieme
Francesco Li Rosi, presidente cooperativa Insieme

Un’azienda dove i disabili mentali possono avere un ruolo ufficiale e una responsabilità professionale, per sganciarsi gradatamente da quella forma assistenziale di vita che non lascia spazio all’intraprendenza e all’indipendenza. Una start-up che punta all’inclusione e alla socializzazione, attraverso lo strumento che restituisce dignità: il lavoro.
Il progetto che vogliamo raccontarvi è nato a Caltagirone e – dopo mesi di pianificazione – aprirà le saracinesche proprio la prossima settimana: si chiama “LavABILE”, è una lavanderia industriale che vedrà all’opera normodotati e utenti affetti da disabilità mentale. Un’iniziativa portata avanti dalla cooperativa “Insieme”, nata con l’obiettivo di ampliare l’intervento dei propri assistiti attraverso l’impiego e l’occupazione.
Il primo a far parte dello staff di operai sarà Maurizio Scuccia, cinquantenne di Grammichele, a lungo rinchiuso nella sua malinconia – senza alcun appoggio di parenti, amici e conoscenti – con una storia di alcolismo alle spalle superata grazie all’aiuto delle strutture abilitate e oggi inserito all’interno di un gruppo-appartamento, dove ha riconquistato la voglia di vivere e convivere col mondo che lo circonda: “Partiremo con tre risorse umane – spiega Francesco Lirosi, presidente della Cooperativa – se l’attività inizierà a ingranare e fatturare, a regime potremo inserire 8 dipendenti, di cui 4 disabili. Abbiamo la consapevolezza che le persone svantaggiate, se opportunamente affiancate nel loro percorso riabilitativo da educatori-assistenti motivati e preparati a questo compito, possano essere avviate o recuperate al lavoro e operare nel mercato in un contesto produttivo, organizzato con veri e propri criteri d’impresa. Maurizio, per esempio, ha superato i momenti bui della sua esistenza e oggi ha la necessità di avere un ruolo attivo e propositivo, attraverso un percorso alternativo a quello assistenziale, dove acquisirà competenze e tecniche spendibili all’interno della società. L’aspetto interessante delle strutture che nascono in questi ambiti – continua Francesco – è che queste esperienze sono in grado di rendere le persone che lavorano più capaci di esprimersi fino in fondo, per una soddisfazione completa dei loro bisogni. Un processo che prova a costruire momenti di risposta a esigenze territoriali, trasformando criticità e problematiche in vere e proprie opportunità”. Lavatrici e asciugatrici tecnologiche, rullo-stiro a vapore, tavoli di ricomposizione e imbustatrici di ultima generazione: tutto è pronto per iniziare questa avventura in nome dell’integrazione.
lavabile1“Non ci sarà personale di serie A e di serie B – continua Lirosi – il fine ultimo è proprio questo: la normalizzazione attraverso processi di abilitazione e partecipazione nella vita quotidiana”. E in momento di congiunture negative come quello che stiamo attraversando, avere un’opportunità lavorativa non è cosa da poco: se poi a beneficiarne è un disabile, ecco che questa realtà merita tutta l’attenzione e l’ammirazione, per aver abbandonato gli egoismi sociali che sono propri di questa terra. LavABILE non sarà un luogo aperto al pubblico, ma si proporrà alla filiera di riferimento (strutture per anziani e residenziali) e al settore alberghiero: non solo attraverso servizi di lavaggio, ma anche offrendo il noleggio di biancheria etichettata e brandizzata: “Abbiamo voluto creare una vera e propria linea di prodotti col marchio che abbiamo deciso di lanciare – conclude Francesco Lirosi – la cui identità richiama la missione che abbiamo deciso di seguire”.
Un esperimento che potrebbe presto diventare anche modello di business da seguire per tutte quelle cooperative esistenti in Sicilia, che stentano a galleggiare e sopravvivere tra mille difficoltà economiche.
Assia La Rosa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...